investment viewpoints

    Qual è il modo migliore di misurare la decarbonizzazione del portafoglio?

    Qual è il modo migliore di misurare la decarbonizzazione del portafoglio?
    Thomas Höhne-Sparborth, PhD - Head of Sustainability Research

    Thomas Höhne-Sparborth, PhD

    Head of Sustainability Research
    Dominic Tighe - Senior Sustainability Analyst

    Dominic Tighe

    Senior Sustainability Analyst

     

    Messaggi importanti

    • Se da un lato non esiste alcun modello comune che consenta ai gestori di misurare la decarbonizzazione dei loro portafogli, dall’altro emergono profonde discrepanze nel modo in cui vengono selezionati, gestiti e riferiti gli asset allineati agli obiettivi climatici.
    • Abbiamo esaminato i diversi possibili approcci proposti dalla Paris Aligned Investment Initiative (PAII) e siamo del parere che l’approccio basato sul benchmark “personalizzato” rappresenti il miglior incentivo per investire nella transizione allo zero netto.
    • Il nostro strumento ITR (Implied Temperature Rise) coniuga benchmark personalizzati con percorsi di transizione predittivi per valutare se le aziende sono allineate agli obiettivi dell’Accordo di Parigi.

     

    L’obiettivo di azzeramento delle emissioni di CO2 è chiaro, ma il percorso per raggiungerlo è molto meno tangibile per gli investitori. Da un lato non esiste alcun modello comune che consenta ai gestori di misurare la decarbonizzazione dei loro portafogli e dall’altro emergono profonde discrepanze nel modo in cui vengono selezionati, gestiti e riferiti gli asset allineati agli obiettivi climatici.

     

    Approcci diversi alla decarbonizzazione

    La Paris Aligned Investment Initiative (PAII) ha delineato diversi approcci per tracciare il processo di decarbonizzazione dei portafogli. Attualmente spetta al gestore scegliere quale approccio applicare.

    Quello detto di “auto-decarbonizzazione” consiste nel misurare l’intensità delle emissioni di un portafoglio rispetto a un anno di riferimento. Un altro approccio prevede la misurazione dell’intensità delle emissioni di un portafoglio rispetto a un benchmark standard, come l’MSCI World. Entrambi questi approcci sono facili da implementare e da comunicare agli stakeholder. È tuttavia probabile, a nostro avviso, che incentiverebbero il comportamento errato, in quanto spingono gli investitori a ottenere la riduzione delle emissioni attraverso la riallocazione del capitale a favore di settori a basse emissioni di carbonio, ignorando al contempo i leader della transizione che invece, operando in settori con elevate emissioni di carbonio, necessitano di supporto finanziario.

    Soltanto l’ultimo approccio, che ricorre ai “benchmark personalizzati”, incentiva l’investimento nella transizione. I benchmark personalizzati definiscono la performance “caratteristica” di un fondo, dato il giusto mix di comparti e aree geografiche in cui investe. Per un fondo che investe esclusivamente in società siderurgiche, ad esempio, un benchmark personalizzato si tradurrebbe nel confronto della performance del fondo con quella del comparto siderurgico più ampio, anziché con l’economia nel suo insieme. Ciò fornisce un punto di riferimento più accurato e rilevante rispetto ai benchmark standard.

     

    Allineamento allo zero netto

    In Lombard Odier, abbiniamo i benchmark personalizzati a percorsi di transizione predittivi, in linea con i diversi risultati dell’impatto sul riscaldamento forniti dal nostro strumento ITR. Tale strumento ci permette di estrarre i rispettivi punteggi relativi all’impatto sul riscaldamento mettendo a confronto le traiettorie delle emissioni che aziende e portafogli seguono con i percorsi che devono imboccare per soddisfare gli obiettivi dell’Accordo di Parigi.

    Per noi la vera decarbonizzazione dovrebbe consistere nell’investire in aziende che stanno contribuendo alle maggiori riduzioni di emissioni, piuttosto che nel concentrarsi sui settori a basse emissioni di carbonio, dove il tasso di decarbonizzazione è inferiore. Le aziende ad alta intensità di emissioni che seguono traiettorie di riduzione credibili vengono spesso trascurate, mentre in realtà offrono opportunità di valore a lungo termine in un contesto di orientamento allo zero netto.

     

    Il rapporto completo può essere scaricato cliccando sul pulsante Download.

     

    Informazioni importanti.

    RISERVATO AGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI

    Il presente documento è stato pubblicato da Lombard Odier Funds (Europe) S.A., una società per azioni di diritto lussemburghese avente sede legale a 291, route d’Arlon, 1150 Lussemburgo, autorizzata e regolamentata dalla CSSF quale Società di gestione ai sensi della direttiva europea 2009/65/CE e successive modifiche e della direttiva europea 2011/61/UE  sui gestori di fondi di investimento alternativi (direttiva AIFM). Scopo della Società di gestione è la creazione, promozione, amministrazione, gestione e il marketing di OICVM lussemburghesi ed esteri, fondi d’investimento alternativi ("AIF") e altri fondi regolamentati, strumenti di investimento collettivo e altri strumenti di investimento, nonché l’offerta di servizi di gestione di portafoglio e consulenza per gli investimenti.
    Lombard Odier Investment Managers (“LOIM”) è un marchio commerciale.
    Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo e non costituisce un’offerta o una raccomandazione di acquisto o vendita di titoli o servizi. Il presente documento non è destinato a essere distribuito, pubblicato o utilizzato in qualunque giurisdizione in cui tale distribuzione, pubblicazione o utilizzo fossero illeciti. Il presente documento non contiene raccomandazioni o consigli personalizzati e non intende sostituire un'assistenza professionale in materia di investimenti in prodotti finanziari. Prima di effettuare una transazione qualsiasi, l’investitore dovrebbe valutare attentamente se l’operazione è idonea alla propria situazione personale e, ove necessario, richiedere una consulenza professionale indipendente riguardo ai rischi e a eventuali conseguenze legali, normative, creditizie, fiscali e contabili. Il presente documento è proprietà di LOIM ed è rivolto al destinatario esclusivamente per uso personale. Il presente documento non può essere riprodotto (in tutto o in parte), trasmesso, modificato o utilizzato per altri fini senza la previa autorizzazione scritta di LOIM. Questo documento riporta le opinioni di LOIM alla data di pubblicazione.
    Né il presente documento né copie di esso possono essere inviati, portati o distribuiti negli Stati Uniti d’America, nei loro territori e domini o in aree soggette alla loro giurisdizione, oppure a o a favore di US Person. A tale proposito, con l’espressione “US Person” s’intende un soggetto avente cittadinanza, nazionalità o residenza negli Stati Uniti d’America, una società di persone costituita o esistente in uno qualsiasi degli stati, dei territori, o dei domini degli Stati Uniti d’America, o una società di capitali disciplinata dalle leggi degli Stati Uniti o di un qualsiasi loro stato, territorio o dominio, o ogni patrimonio o trust il cui reddito sia soggetto alle imposte federali statunitensi, indipendentemente dal luogo di provenienza.
    Fonte dei dati: se non indicato diversamente, i dati sono elaborati da LOIM.
    Alcune informazioni sono state ottenute da fonti pubbliche ritenute attendibili, ma in assenza di una verifica indipendente non possiamo garantire la loro correttezza e completezza.
    I giudizi e le opinioni qui espresse hanno esclusivamente scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di LOIM a comprare, vendere o conservare un titolo. I giudizi e le opinioni sono validi alla data della presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere intesi come una consulenza di investimento. Non dovrebbero essere intesi come una consulenza di investimento.
    Il presente documento non può essere (i) riprodotto, fotocopiato o duplicato, in alcuna forma o maniera, né (ii) distribuito a persone che non siano dipendenti, funzionari, amministratori o agenti autorizzati del destinatario, senza il previo consenso di Lombard Odier Funds (Europe) S.A. ©2022 Lombard Odier IM. Tutti i diritti riservati.