investment viewpoints

4 motivi per cui i mercati emergenti potrebbero salire nel 2022

4 motivi per cui i mercati emergenti potrebbero salire nel 2022
June Chua - Portfolio Manager, Asian equities

June Chua

Portfolio Manager, Asian equities
Odile Lange-Broussy - Co-gestore di portafoglio

Odile Lange-Broussy

Co-gestore di portafoglio
Pascal Menges - Head of Equity Investment Process and Research, Client Portfolio Manager

Pascal Menges

Head of Equity Investment Process and Research, Client Portfolio Manager

 

 

Messaggi importanti

  • A nostro avviso i tre temi principali sui mercati azionari asiatici saranno la domanda interna trainata dai consumi, la continua digitalizzazione e il percorso verso la neutralità carbonica.
  • Il settore cinese dei media digitali, che attrae già il 75% dei budget pubblicitari del Paese, dovrebbe registrare un’ulteriore crescita.
  • L’aumento della digitalizzazione nella regione ASEAN (Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico) e l’attesa impennata delle vendite online in America Latina potrebbero generare opportunità d’investimento interessanti anche al di fuori della Cina.
  • Crediamo che il metaverso offra buone possibilità di monetizzazione e siamo ottimisti nei confronti delle tecnologie che migliorano l’esperienza immersiva

 

Il 2021 è stato senz’altro un anno all’insegna della volatilità per le azioni asiatiche e più in generale per i mercati emergenti. Le sfide legate all’incertezza sulla variante Omicron, ai problemi di fornitura causati dalla pandemia e al giro di vite normativo in Cina hanno scosso gli investitori. Ma scrutando la sfera di cristallo per scoprire cosa ci riserva il 2022, crediamo che i mercati vadano incontro a un assestamento. Vediamo i quattro motivi principali alla base della nostra previsione.

 

1) Opportunità offerte dai temi principali sui mercati azionari asiatici

In base alla prospettiva bottom-up ad ampio raggio adottata da LOIM, possiamo suddividere le opportunità offerte dalle azioni asiatiche in base a tre temi comuni: la domanda interna trainata dai consumi, la continua digitalizzazione e innovazione digitale e il percorso verso la neutralità carbonica.

Si tratta di tendenze strutturali che nel corso del tempo potrebbero risentire di difficoltà di breve termine, quali le modifiche normative, le nuove varianti di coronavirus, che richiederanno l’imposizione di misure temporanee di distanziamento sociale, e le tensioni geopolitiche. Tuttavia, siamo convinti che si realizzeranno in un orizzonte a lungo termine.

 

2) La marcia cinese del marketing online

Nonostante le difficoltà incontrate nel 2021, il settore cinese del marketing digitale appare promettente nel lungo termine. Gli elevati livelli di consumo dei media digitali da parte della popolazione cinese adulta e la maggiore penetrazione delle vendite al dettaglio online hanno permesso ai media digitali di attrarre il 75% del totale dei budget pubblicitari in Cina, contro la media globale del 60% nel 2020 (dati PWC).

Ma questa crescita non è certo giunta al capolinea, poiché le tendenze nascenti come il live streaming attirano sia i marchi di massa che quelli di lusso orientati ai giovani cinesi. Le politiche governative a lungo termine mirate allo sviluppo dell’economia digitale potrebbero a loro volta rafforzare il settore cinese del marketing online.

 

3) Il boom dell’e-commerce nella regione ASEAN e in America Latina

Per via delle restrizioni ai viaggi imposte a causa della pandemia in alcuni paesi della regione ASEAN, i consumatori, che si trovino in quarantena nel centro di Singapore, in una cittadina della Malaysia o nelle campagne di Taiwan, non rinunceranno alla comodità dello shopping online, acquistando di tutto, dalle infradito al cibo preferito, agli antibiotici, o magari noleggiando un tapis roulant.

Secondo le stime di Bain & Company, le dimensioni dell’economia digitale della regione ASEAN dovrebbero raggiungere USD 363 miliardi entro il 2025 e USD 1000 miliardi entro il 2030. Il Covid-19 ha impresso un’accelerazione al ritmo della digitalizzazione e la traiettoria di crescita del settore resta positiva non solo in Cina, ma anche in tutta l’Asia.

Le società orientate ai consumi e gli istituti finanziari sono convinti che questa dinamica sarà uno dei motori della crescita futura e stanno effettuando ingenti investimenti per offrire un’esperienza positiva ai loro clienti, in particolare alla fascia più giovane.

Anche l’America Latina dovrebbe veder raddoppiare le vendite di prodotti online a USD 200 miliardi (penetrazione del 17%) nei prossimi 5 anni, secondo le stime di Eurometer. Emergono quindi opportunità d’investimento interessanti in tutto l’ecosistema dell’e-commerce, in particolare tra le piattaforme e gli operatori fintech.


4) Il metaverso

Il metaverso non si limita più alle cuffie della realtà virtuale (VR) o agli occhiali della realtà aumentata (AR). Questo concetto non riguarda più solo i gamer esperti o i giovani che vogliono fuggire dalla realtà e potrebbe rivelarsi una vera miniera d’oro per gli investitori più accorti.

Siamo ottimisti circa le prospettive delle tecnologie che permettono di avere un’esperienza immersiva più coinvolgente e aiutano a trasformare il metaverso in un vero ecosistema. Può trattarsi di tecnologie sensoriali o visuali o dell’intelligenza artificiale, che continua a evolversi sulla spinta degli ingenti investimenti in R&S effettuati lungo l’intera catena di fornitura. Alcuni marchi di lusso come Gucci, Balenciaga e Burberry1 hanno già annunciato piani d’investimento nello sviluppo legato al metaverso, tanto che l’anno scorso una borsa digitale di Gucci è stata venduta per USD 4000 su una piattaforma di gioco online, e tutti gli occhi saranno puntati sulla futura evoluzione di questo ecosistema.

 

Per saperne di più sugli ultimi trend, scarica i nostri outlook 2022 per l’Asia e i mercati emergenti cliccando sul pulsante in alto.

Per saperne di più sulla nostra strategia high conviction sulle azioni asiatiche, clicca qui. Scopri qui la nostra strategia high conviction sui mercati emergenti.

 

 

Fonti

[1] Eventuali riferimenti a società o titoli specifici non costituiscono una raccomandazione all’acquisto, alla vendita, alla detenzione o all’investimento diretto in tali società o titoli. Non si deve in alcun modo ritenere che le raccomandazioni formulate per il futuro genereranno una remunerazione o eguaglieranno la performance dei titoli discussi nel presente documento.

Informazioni importanti.

RISERVATO AGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI

Il presente documento è stato pubblicato da Lombard Odier Funds (Europe) S.A., una società per azioni di diritto lussemburghese avente sede legale a 291, route d’Arlon, 1150 Lussemburgo, autorizzata e regolamentata dalla CSSF quale Società di gestione ai sensi della direttiva europea 2009/65/CE e successive modifiche e della direttiva europea 2011/61/UE  sui gestori di fondi di investimento alternativi (direttiva AIFM). Scopo della Società di gestione è la creazione, promozione, amministrazione, gestione e il marketing di OICVM lussemburghesi ed esteri, fondi d’investimento alternativi ("AIF") e altri fondi regolamentati, strumenti di investimento collettivo e altri strumenti di investimento, nonché l’offerta di servizi di gestione di portafoglio e consulenza per gli investimenti.
Lombard Odier Investment Managers (“LOIM”) è un marchio commerciale.
Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo e non costituisce un’offerta o una raccomandazione di acquisto o vendita di titoli o servizi. Il presente documento non è destinato a essere distribuito, pubblicato o utilizzato in qualunque giurisdizione in cui tale distribuzione, pubblicazione o utilizzo fossero illeciti. Il presente documento non contiene raccomandazioni o consigli personalizzati e non intende sostituire un'assistenza professionale in materia di investimenti in prodotti finanziari. Prima di effettuare una transazione qualsiasi, l’investitore dovrebbe valutare attentamente se l’operazione è idonea alla propria situazione personale e, ove necessario, richiedere una consulenza professionale indipendente riguardo ai rischi e a eventuali conseguenze legali, normative, creditizie, fiscali e contabili. Il presente documento è proprietà di LOIM ed è rivolto al destinatario esclusivamente per uso personale. Il presente documento non può essere riprodotto (in tutto o in parte), trasmesso, modificato o utilizzato per altri fini senza la previa autorizzazione scritta di LOIM. Questo documento riporta le opinioni di LOIM alla data di pubblicazione.
Né il presente documento né copie di esso possono essere inviati, portati o distribuiti negli Stati Uniti d’America, nei loro territori e domini o in aree soggette alla loro giurisdizione, oppure a o a favore di US Person. A tale proposito, con l’espressione “US Person” s’intende un soggetto avente cittadinanza, nazionalità o residenza negli Stati Uniti d’America, una società di persone costituita o esistente in uno qualsiasi degli stati, dei territori, o dei domini degli Stati Uniti d’America, o una società di capitali disciplinata dalle leggi degli Stati Uniti o di un qualsiasi loro stato, territorio o dominio, o ogni patrimonio o trust il cui reddito sia soggetto alle imposte federali statunitensi, indipendentemente dal luogo di provenienza.
Fonte dei dati: se non indicato diversamente, i dati sono elaborati da LOIM.
Alcune informazioni sono state ottenute da fonti pubbliche ritenute attendibili, ma in assenza di una verifica indipendente non possiamo garantire la loro correttezza e completezza.
I giudizi e le opinioni qui espresse hanno esclusivamente scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di LOIM a comprare, vendere o conservare un titolo. I giudizi e le opinioni sono validi alla data della presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere intesi come una consulenza di investimento. Non dovrebbero essere intesi come una consulenza di investimento.
Il presente documento non può essere (i) riprodotto, fotocopiato o duplicato, in alcuna forma o maniera, né (ii) distribuito a persone che non siano dipendenti, funzionari, amministratori o agenti autorizzati del destinatario, senza il previo consenso di Lombard Odier Funds (Europe) S.A. ©2022 Lombard Odier IM. Tutti i diritti riservati.