La salute è il nostro bene più prezioso

investment viewpoints

La salute è il nostro bene più prezioso

Henk Grootveld - Head of Trends Investing

Henk Grootveld

Head of Trends Investing

Gli investimenti si fondano sempre sulle prospettive future, ma la pandemia COVID-19 ci ha catapultati in una fase di incertezza senza precedenti. L’ultimo lockdown in Occidente risale al 1666, quando le banche centrali non esistevano ancora: non sappiamo quindi se le massicce misure di stimolo varate da governi e banche centrali basteranno a scongiurare una depressione economica.

I mercati azionari si sono ripresi dai minimi di marzo e a quanto pare gli investitori hanno iniziato a vedere il bicchiere mezzo pieno anziché mezzo vuoto. La maggior parte delle aziende ha rivisto al ribasso le previsioni di utili o ne ha sospeso la pubblicazione, ma sembra che gli analisti finanziari stiano puntando sulla ripresa dell’economia prima ancora di conoscere l’entità e le tempistiche del punto di minimo. Nella comunità scientifica le opinioni si dividono, ma molti esperti prevedono una seconda e una terza ondata di contagi da coronavirus se non si trova un vaccino efficace al 100%. L’Economist ha osservato che, tecnicamente parlando, prevedere l’approvazione di un vaccino entro i prossimi 12 mesi è tanto improbabile quanto l’idea di portare l’uomo su Marte in questi stessi tempi: in linea puramente teorica, salvo intoppi, il lancio potrebbe anche avvenire fra 12 mesi; peccato che poi servirebbe un altro anno per arrivare su Marte - o produrre vaccini per sette miliardi e mezzo di persone.

“Ci sono decenni in cui non succede nulla, e poi ci sono settimane in cui accadono decenni”, disse una volta Lenin. E la pandemia gli sta dando perfettamente ragione, visto che in poche settimane abbiamo avuto una marea di eventi che normalmente si verificano nell’arco di decenni. In questo clima di incertezza, le nostre strategie d’investimento si focalizzano sui trend strutturali che presentano le maggiori probabilità di proseguire o, ancora meglio, di accelerare. La storia ci insegna che una crisi, come una guerra, una depressione, o in questo caso una pandemia, tende a favorire le innovazioni su vasta scala. Probabilmente il Progetto Manhattan non sarebbe esistito senza la seconda guerra mondiale. E il Progetto Apollo non avrebbe portato l’uomo sulla luna senza la guerra fredda. Magari anche la scoperta della legge di gravità sarebbe arrivata più tardi se Isaac Newton non si fosse messo in quarantena per salvarsi dalla “morte nera”. Le grandi crisi sono come levatrici: accelerano e aiutano a nascere i trend già presenti nella società ma ancora in fase embrionale.

Crediamo che la pandemia in corso farà altrettanto: molti trend strutturali stanno entrando in una fase di crescita esponenziale alimentata proprio dal dilagare del virus. Il più importante? Siamo tornati a dare importanza alla salute, il nostro bene più prezioso. Con le misure di lockdown governi e cittadini hanno deciso di anteporre la salute alla crescita del PIL. Per il prossimo decennio prevediamo ottime prospettive per i nascenti trend volti a migliorare la salute della società in generale a costi potenzialmente inferiori. Il nostro rapporto illustra quattro trend incentrati sul tema “più salute a costi più contenuti”, che riteniamo avranno un forte impatto sull’economia in generale e sul settore sanitario in particolare.

Li elenchiamo qui di seguito:

  1. Un’accelerazione verso la sanità digitale (eHealth)

  2. La prevenzione più efficace: uno stile di vita più sano

  3. Più governo e margini record

  4. Il cambiamento dei modelli di consumo.

Health-wealth-White-Paper-cover-for-web-button.jpg

Scarica il white paper

Prevediamo che le tendenze nascenti che mirano a migliorare la salute generale della società a costi potenzialmente inferiori godranno di venti favorevoli nel prossimo decennio. Questo documento approfondisce quattro tendenze che hanno "una salute migliore a costi inferiori" come leitmotiv. Prevediamo che questi avranno un forte impatto sull'economia in generale e sul settore sanitario in particolare.

 

 Clicca qui per leggere l’intero white paper

Informazioni importanti.

Il presente documento è stato pubblicato da Lombard Odier Funds (Europe) S.A., una società per azioni di diritto lussemburghese avente sede legale a 291, route d’Arlon, 1150 Lussemburgo, autorizzata e regolamentata dalla CSSF quale Società di gestione ai sensi della direttiva europea 2009/65/CE e successive modifiche e della direttiva europea 2011/61/UE  sui gestori di fondi di investimento alternativi (direttiva AIFM). Scopo della Società di gestione è la creazione, promozione, amministrazione, gestione e il marketing di OICVM lussemburghesi ed esteri, fondi d’investimento alternativi ("AIF") e altri fondi regolamentati, strumenti di investimento collettivo e altri strumenti di investimento, nonché l’offerta di servizi di gestione di portafoglio e consulenza per gli investimenti.
Lombard Odier Investment Managers (“LOIM”) è un marchio commerciale.
Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo e non costituisce un’offerta o una raccomandazione di acquisto o vendita di titoli o servizi. Il presente documento non è destinato a essere distribuito, pubblicato o utilizzato in qualunque giurisdizione in cui tale distribuzione, pubblicazione o utilizzo fossero illeciti. Il presente documento non contiene raccomandazioni o consigli personalizzati e non intende sostituire un'assistenza professionale in materia di investimenti in prodotti finanziari. Prima di effettuare una transazione qualsiasi, l’investitore dovrebbe valutare attentamente se l’operazione è idonea alla propria situazione personale e, ove necessario, richiedere una consulenza professionale indipendente riguardo ai rischi e a eventuali conseguenze legali, normative, creditizie, fiscali e contabili. Il presente documento è proprietà di LOIM ed è rivolto al destinatario esclusivamente per uso personale. Il presente documento non può essere riprodotto (in tutto o in parte), trasmesso, modificato o utilizzato per altri fini senza la previa autorizzazione scritta di LOIM. Questo documento riporta le opinioni di LOIM alla data di pubblicazione.
Né il presente documento né copie di esso possono essere inviati, portati o distribuiti negli Stati Uniti d’America, nei loro territori e domini o in aree soggette alla loro giurisdizione, oppure a o a favore di US Person. A tale proposito, con l’espressione “US Person” s’intende un soggetto avente cittadinanza, nazionalità o residenza negli Stati Uniti d’America, una società di persone costituita o esistente in uno qualsiasi degli stati, dei territori, o dei domini degli Stati Uniti d’America, o una società di capitali disciplinata dalle leggi degli Stati Uniti o di un qualsiasi loro stato, territorio o dominio, o ogni patrimonio o trust il cui reddito sia soggetto alle imposte federali statunitensi, indipendentemente dal luogo di provenienza.
Fonte dei dati: se non indicato diversamente, i dati sono elaborati da LOIM.
Alcune informazioni sono state ottenute da fonti pubbliche ritenute attendibili, ma in assenza di una verifica indipendente non possiamo garantire la loro correttezza e completezza.
I giudizi e le opinioni qui espresse hanno esclusivamente scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di LOIM a comprare, vendere o conservare un titolo. I giudizi e le opinioni sono validi alla data della presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere intesi come una consulenza di investimento. Non dovrebbero essere intesi come una consulenza di investimento.
Il presente documento non può essere (i) riprodotto, fotocopiato o duplicato, in alcuna forma o maniera, né (ii) distribuito a persone che non siano dipendenti, funzionari, amministratori o agenti autorizzati del destinatario, senza il previo consenso di Lombard Odier Funds (Europe) S.A. ©2020 Lombard Odier IM. Tutti i diritti riservati.