Investire nel deficit demografico

    white papers

    Investire nel deficit demografico

    Henk Grootveld - Head of Trends Investing

    Henk Grootveld

    Head of Trends Investing
    Pascal Menges - Head of Equity Investment Process and Research, Client Portfolio Manager

    Pascal Menges

    Head of Equity Investment Process and Research, Client Portfolio Manager

    Il baby boom del secondo dopoguerra ha determinato un forte aumento della quota di popolazione in età lavorativa, il cosiddetto dividendo demografico. Tuttavia, questa inedita dinamica economica non solo ha iniziato ad esaurirsi, ha anzi iniziato a cambiare rotta. Il deficit demografico avrà implicazioni di vasta portata che offrono al contempo un’ampia gamma di potenziali opportunità di crescita.

    Secondo le nostre stime, l’effetto combinato dei baby boomer entrati a far parte della forza lavoro, della maggiore presenza femminile nel circuito del lavoro retribuito e dell’impatto dell’esternalizzazione verso le economie che hanno aperto le proprie porte in Cina e in Europa Orientale, si è rivelato vantaggioso per le economie occidentali che hanno messo a segno una crescita annua del 10-20% in termini di forza lavoro disponibile. Ciò ha consentito alle società occidentali di godere di un contesto economico espansivo, sostenuto da una bassa inflazione e da una spesa sanitaria e pensionistica relativamente accessibile. Questa fase è ormai conclusa. Abbiamo già superato il punto di svolta in cui la quota di forza lavoro smette di crescere e inizia a contrarsi a un tasso annuo del 4-5%, in base alle nostre valutazioni. 

    Per i governi e le società il deficit demografico rappresenta una serie di sfide che devono necessariamente essere affrontate quanto prima. Senza una riforma pensionistica, le pensioni di tipo pay-as-you-go (PAYG) erogate da molti governi diventeranno insostenibili. Lo stesso vale per il nostro sistema sanitario. In questo settore sarebbe auspicabile un passaggio al digitale e una maggiore concentrazione sulla prevenzione. È necessario inoltre pensare a come migliorare la situazione lavorativa delle persone più anziane e a come combattere la discriminazione generazionale. 

    La situazione presenta degli ostacoli ma anche alcune interessanti potenziali opportunità di crescita. Da un lato, siamo convinti che l’invecchiamento abbia fatto tornare alla ribalta l’inflazione e che le banche centrali, i governi, le imprese e gli investitori debbano adattarsi e prepararsi. Dall’altro, l’espansione necessaria nel segmento dell’assistenza primaria, domiciliare e a lungo termine, nonché delle cure palliative, come raccomandato dalle Nazioni Unite nella dichiarazione sul decennio di un invecchiamento in buona salute, richiede notevoli investimenti. Si tratta di una situazione in cui gli investitori possono contribuire a creare risorse a vantaggio della società e al contempo in grado di generare potenziali rendimenti sugli investimenti. Lo stesso vale per le imprese che si concentrano sulle tecnologie e i dispositivi sanitari mirati alle esigenze dell’attuale comunità di pensionati, da apparecchi acustici a basso costo e assistenza connessa ad ausili invisibili per l’incontinenza. 

    L’esigenza quasi imprescindibile di una riforma pensionistica, che prenda le distanze dal sistema delle pensioni di tipo pay-as-you-go (PAYG) in base al quale le pensioni vengono pagate con i contributi versati dalla forza lavoro in attività ed erogate dai governi, in direzione di un sistema a prestazione definita (DB), in cui viene stabilito l’ammontare della prestazione pensionistica mentre l'ammontare dei contributi varia nel tempo, darà slancio alla crescita delle imprese private che offrono prodotti e consulenza pensionistici, soluzioni per gli investimenti o assicurazioni sulla vita. Oltre a questo, l’inevitabile posticipo dell’età pensionabile ufficiale offrirà alle stesse imprese un ulteriore stimolo alla crescita e una potenziale riduzione del rischio. Dal momento che siamo ancora agli albori della digitalizzazione del sistema sanitario, stanno emergendo una serie di nuove idee e tecnologie che potrebbero essere in grado di assicurare una migliore assistenza sanitaria a un costo inferiore. Come accaduto con l'eCommerce alla fine degli anni Novanta, non si profilano vincitori evidenti, il che renderebbe molto utile l’adozione di un approccio di investimento basato sui trend per questo settore. 

    La nostra strategia Golden Age investe in questi trend a lungo termine associati all’invecchiamento. Golden Age investe in imprese che beneficeranno delle necessarie riforme pensionistiche e del passaggio alla digitalizzazione nel settore sanitario o in imprese volte al settore dell’“healthy ageing”, ossia dell’invecchiamento in buona salute. La strategia fa parte della nostra gamma di soluzioni basate sui trend che investono in imprese positivamente in linea con i principali trend a lungo termine: invecchiamento delle società, digitalizzazione, ascesa della classe media in Asia e cambiamento climatico. 

     

    Clicca sul link qui sopra per leggere il report completo sul dividendo demografico.

     

    Clicca qui per informazioni sulla nostra strategia Golden Age.

    Informazioni importanti.

    RISERVATO AGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI

    Il presente documento è stato pubblicato da Lombard Odier Funds (Europe) S.A., una società per azioni di diritto lussemburghese avente sede legale a 291, route d’Arlon, 1150 Lussemburgo, autorizzata e regolamentata dalla CSSF quale Società di gestione ai sensi della direttiva europea 2009/65/CE e successive modifiche e della direttiva europea 2011/61/UE  sui gestori di fondi di investimento alternativi (direttiva AIFM). Scopo della Società di gestione è la creazione, promozione, amministrazione, gestione e il marketing di OICVM lussemburghesi ed esteri, fondi d’investimento alternativi ("AIF") e altri fondi regolamentati, strumenti di investimento collettivo e altri strumenti di investimento, nonché l’offerta di servizi di gestione di portafoglio e consulenza per gli investimenti.
    Lombard Odier Investment Managers (“LOIM”) è un marchio commerciale.
    Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo e non costituisce un’offerta o una raccomandazione di acquisto o vendita di titoli o servizi. Il presente documento non è destinato a essere distribuito, pubblicato o utilizzato in qualunque giurisdizione in cui tale distribuzione, pubblicazione o utilizzo fossero illeciti. Il presente documento non contiene raccomandazioni o consigli personalizzati e non intende sostituire un'assistenza professionale in materia di investimenti in prodotti finanziari. Prima di effettuare una transazione qualsiasi, l’investitore dovrebbe valutare attentamente se l’operazione è idonea alla propria situazione personale e, ove necessario, richiedere una consulenza professionale indipendente riguardo ai rischi e a eventuali conseguenze legali, normative, creditizie, fiscali e contabili. Il presente documento è proprietà di LOIM ed è rivolto al destinatario esclusivamente per uso personale. Il presente documento non può essere riprodotto (in tutto o in parte), trasmesso, modificato o utilizzato per altri fini senza la previa autorizzazione scritta di LOIM. Questo documento riporta le opinioni di LOIM alla data di pubblicazione.
    Né il presente documento né copie di esso possono essere inviati, portati o distribuiti negli Stati Uniti d’America, nei loro territori e domini o in aree soggette alla loro giurisdizione, oppure a o a favore di US Person. A tale proposito, con l’espressione “US Person” s’intende un soggetto avente cittadinanza, nazionalità o residenza negli Stati Uniti d’America, una società di persone costituita o esistente in uno qualsiasi degli stati, dei territori, o dei domini degli Stati Uniti d’America, o una società di capitali disciplinata dalle leggi degli Stati Uniti o di un qualsiasi loro stato, territorio o dominio, o ogni patrimonio o trust il cui reddito sia soggetto alle imposte federali statunitensi, indipendentemente dal luogo di provenienza.
    Fonte dei dati: se non indicato diversamente, i dati sono elaborati da LOIM.
    Alcune informazioni sono state ottenute da fonti pubbliche ritenute attendibili, ma in assenza di una verifica indipendente non possiamo garantire la loro correttezza e completezza.
    I giudizi e le opinioni qui espresse hanno esclusivamente scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di LOIM a comprare, vendere o conservare un titolo. I giudizi e le opinioni sono validi alla data della presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere intesi come una consulenza di investimento. Non dovrebbero essere intesi come una consulenza di investimento.
    Il presente documento non può essere (i) riprodotto, fotocopiato o duplicato, in alcuna forma o maniera, né (ii) distribuito a persone che non siano dipendenti, funzionari, amministratori o agenti autorizzati del destinatario, senza il previo consenso di Lombard Odier Funds (Europe) S.A. ©2021 Lombard Odier IM. Tutti i diritti riservati.