Conversazione con Didier Rabattu - il clima nei mercati emergenti

investment viewpoints

Conversazione con Didier Rabattu - il clima nei mercati emergenti

Didier Rabattu - Head of Equities

Didier Rabattu

Head of Equities

Perché i mercati emergenti sono un’opportunità d’investimento interessante?

In un contesto di politica monetaria accomodante e di stimolo fiscale negli Stati Uniti, le quotazioni nei mercati emergenti sono gonfiate e, secondo noi, costose.

Gli investitori vanno quindi in cerca di valore altrove. I 23,1 miliardi di USD di afflussi di gennaio verso i fondi dei mercati emergenti1, investiti in titoli "meno costosi”, lo conferma1.

In breve, continuiamo a vedere opportunità promettenti nel mondo occidentale, ma crediamo anche che la riduzione degli stimoli nei mercati sviluppati possa avere un effetto domino, che spingerà gli investitori ad aumentare le allocazioni alle crescenti prospettive nelle economie meno sviluppate.

 

I mercati emergenti continueranno a crescere?

Sì, ma non come abbiamo visto finora. In generale, non vediamo una recessione all’orizzonte, ma piuttosto un contesto a cui gli investitori forse non sono abituati e che potrebbe dimostrarsi più volatile e dinamico. Ci aspettiamo che gli Stati Uniti inizino a sottoperformare i mercati globali nel 2019, insieme a una sovraperformance dei mercati emergenti.

Crediamo che le economie in via di sviluppo presentino alcune delle migliori prospettive di crescita e opportunità di investimento. Invitiamo gli investitori ad allocare una parte maggiore del portafoglio a questi paesi, ma in modo strutturato. Con questo intendo un’allocazione strutturata di esposizione a debito, azioni e commodity, con un focus sottostante sulle valute.

 

Come si sono evoluti i mercati emergenti nella storia recente?

È importante che gli investitori comprendano quanto sono progrediti i mercati emergenti negli ultimi 30 anni. L’indice MSCI Emerging Market è stato lanciato nel 1987. All’epoca, copriva 10 paesi, escludendo Cina, Corea del sud e India, e rappresentava circa l’1% della capitalizzazione di mercato globale. All’epoca i suoi componenti principali erano Malesia, Brasile e Thailandia. 30 anni dopo, l’indice comprende 24 paesi e rappresenta il 23% della capitalizzazione di mercato globale. Cina, Corea del sud e India rappresentano oltre la metà dell’indice. Oggi le economie dei mercati emergenti producono oltre la metà del PIL globale e sono orientate alla tecnologia, con opportunità crescenti nel settore consumer, al servizio di una classe media sempre più ampia. Le opportunità di investimento si svilupperanno in parallelo all’evoluzione di queste economie e del maggiore accesso al capitale.

 

I mercati emergenti sono più volatili dei mercati sviluppati?

La percezione che i mercati emergenti siano molto volatili è radicata da molti anni. Dagli anni ‘90 fino agli ultimi 4-5 anni i mercati emergenti sono in effetti stati molto più volatili dei mercati sviluppati. Tuttavia, la volatilità realizzata recentemente sul mercato azionario è all’incirca la stessa per mercati emergenti ed Europa. Alcune valute emergenti sono state estremamente volatili. Questo vale ad esempio per Argentina a Turchia, ma la grande maggioranza delle monete, soprattutto le più importanti, come RMB o won coreano, negli ultimi anni sono state molto meno volatili dell’euro.

 

Quanto conta la sostenibilità?

Lombard Odier IM si distingue per l'attenzione prioritaria alla sostenibilità. Crediamo che la sostenibilità interesserà ogni angolo dell’universo investibile, creando quindi la più grande opportunità di investimento della storia moderna. Megatrend come l’andamento demografico, il cambiamento climatico, la disponibilità delle risorse naturali, la digitalizzazione e l’ineguaglianza trasformeranno radicalmente le nostre economie. È interessante osservare che i mercati emergenti, e soprattutto i mercati di frontiera, abbiamo mostrato la capacità di scavalcare rapidamente alcune fasi di sviluppo. Ad esempio, molte società hanno del tutto bypassato il concetto di negozio retail fisico, passando a modelli di e-commerce e e-banking.

L’Internet of Things continuerà a dare crescente accesso ai servizi di base, compresa l’istruzione. L’India è un caso interessante: il governo ha infatti adottato un approccio digitale a censimenti, riscossione delle imposte e distribuzione del welfare. 

Queste economie in trasformazione offrono un ricco ventaglio di opportunità di investimento.

 

 

fonte.

1J.P.Morgan, EM flows, Global EM Research, 31 Gennaio 2019.

informazioni importanti

Il presente documento è stato pubblicato da Lombard Odier Funds (Europe) S.A., una società per azioni di diritto lussemburghese avente sede legale a 291, route d’Arlon, 1150 Lussemburgo, autorizzata e regolamentata dalla CSSF quale Società di gestione ai sensi della direttiva europea 2009/65/CE e successive modifiche e della direttiva europea 2011/61/UE  sui gestori di fondi di investimento alternativi (direttiva AIFM). Scopo della Società di gestione è la creazione, promozione, amministrazione, gestione e il marketing di OICVM lussemburghesi ed esteri, fondi d’investimento alternativi ("AIF") e altri fondi regolamentati, strumenti di investimento collettivo e altri strumenti di investimento, nonché l’offerta di servizi di gestione di portafoglio e consulenza per gli investimenti.

Lombard Odier Investment Managers (“LOIM”) è un marchio commerciale.

Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo e non costituisce un’offerta o una raccomandazione di acquisto o vendita di titoli o servizi. Il presente documento non è destinato a essere distribuito, pubblicato o utilizzato in qualunque giurisdizione in cui tale distribuzione, pubblicazione o utilizzo fossero illeciti. Il presente documento non contiene raccomandazioni o consigli personalizzati e non intende sostituire un'assistenza professionale in materia di investimenti in prodotti finanziari. Prima di effettuare una transazione qualsiasi, l’investitore dovrebbe valutare attentamente se l’operazione è idonea alla propria situazione personale e, ove necessario, richiedere una consulenza professionale indipendente riguardo ai rischi e a eventuali conseguenze legali, normative, creditizie, fiscali e contabili. Il presente documento è proprietà di LOIM ed è rivolto al destinatario esclusivamente per uso personale. Il presente documento non può essere riprodotto (in tutto o in parte), trasmesso, modificato o utilizzato per altri fini senza la previa autorizzazione scritta di LOIM. Questo documento riporta le opinioni di LOIM alla data di pubblicazione.

Né il presente documento né copie di esso possono essere inviati, portati o distribuiti negli Stati Uniti d’America, nei loro territori e domini o in aree soggette alla loro giurisdizione, oppure a o a favore di US Person. A tale proposito, con l’espressione “US Person” s’intende un soggetto avente cittadinanza, nazionalità o residenza negli Stati Uniti d’America, una società di persone costituita o esistente in uno qualsiasi degli stati, dei territori, o dei domini degli Stati Uniti d’America, o una società di capitali disciplinata dalle leggi degli Stati Uniti o di un qualsiasi loro stato, territorio o dominio, o ogni patrimonio o trust il cui reddito sia soggetto alle imposte federali statunitensi, indipendentemente dal luogo di provenienza.

Fonte dei dati: se non indicato diversamente, i dati sono elaborati da LOIM.

Alcune informazioni sono state ottenute da fonti pubbliche ritenute attendibili, ma in assenza di una verifica indipendente non possiamo garantire la loro correttezza e completezza.

I giudizi e le opinioni qui espresse hanno esclusivamente scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di LOIM a comprare, vendere o conservare un titolo. I giudizi e le opinioni sono validi alla data della presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere intesi come una consulenza di investimento. Non dovrebbero essere intesi come una consulenza di investimento.

Il presente documento non può essere (i) riprodotto, fotocopiato o duplicato, in alcuna forma o maniera, né (ii) distribuito a persone che non siano dipendenti, funzionari, amministratori o agenti autorizzati del destinatario, senza il previo consenso di Lombard Odier Funds (Europe) S.A. ©2019 Lombard Odier IM. Tutti i diritti riservati.