Valutare i trend di leva societaria

white papers

Valutare i trend di leva societaria

Anando Maitra, CFA - Head of Systematic Research

Anando Maitra, CFA

Head of Systematic Research
Jamie Salt - Research Analyst

Jamie Salt

Research Analyst

La leva globale1 è significativamente aumentata a partire dalla crisi finanziaria mondiale del 2008-2009. In particolare negli Stati Uniti, dove un brusco incremento del debito con rating BBB2 ha suscitato preoccupazioni in merito a un utilizzo scorretto della leva societaria da parte delle imprese, che potrebbero aver sfruttato eccessivamente i bassi tassi di interesse per trarre profitto da livelli di debito meno sostenibili. Poiché le società con rating BBB rientrano nella fascia più bassa dell’investment grade, l’aumento del debito corporate con questo rating ha scatenato i timori di un afflusso di titoli declassati al di sotto del livello investment grade, i cosiddetti fallen angel. 

Noi pensiamo alla leva finanziaria in termini diversi e riteniamo che possa essere valutata in altri modi rispetto al tipico rapporto tra indebitamento e EBITDA3. I parametri alternativi, tra cui la capacità di servire il debito, indicano un quadro meno preoccupante, dal nostro punto di vista. Tenendo in considerazione le variabili alternative, i livelli di leva per le società quotate sono, invece, al di sotto delle medie4.

Per quel che ci riguarda, il proliferare degli emittenti di debito societario con un rating BBB nell’ultimo decennio non è ascrivibile a un aumento della leva, ma a meccanismi avviati dalla crisi finanziaria del 2008. Ad esempio, i cambiamenti normativi hanno spinto le società ad aumentare i prestiti dai mercati dei capitali, diminuendo allo stesso tempo il credito ottenuto attraverso prestiti bancari.

L’incremento di potenziali mutuatari fallen angel dovuto a cambiamenti strutturali rappresenta effettivamente un motivo di preoccupazione per i gestori investment grade, poiché questi ultimi sono costretti a investire esclusivamente in obbligazioni di categoria non speculativa. Tuttavia, per universi con profili di rating stabili, da BBB a BB ad esempio, questi timori non sono così pressanti.

Riteniamo che i dati storici sui fallen angel non siano sufficienti per effettuare previsioni sui volumi di titoli che passeranno da un rating investment grade alla fascia speculativa.

I passati trend di declassamento del rating sono meno adatti a una valutazione dei trend dei rating odierni. La struttura più ampia dell’universo del debito è cambiata nel tempo e l’attuale mix di emittenti obbligazionari è molto più diversificato rispetto ai periodi pre-crisi finanziaria. Di conseguenza, riteniamo che i dati storici sui fallen angel non siano sufficienti per effettuare previsioni sui volumi di titoli che passeranno da un rating investment grade alla fascia speculativa.

Il cambiamento del rating è una variabile più adatta a misurare l’offerta di fallen angel, dal nostro punto di vista. Le previsioni di cambiamento del rating possono essere effettuate tramite le variazioni della leva finanziaria più che attraverso i livelli della stessa. Osservando le variazioni della leva finanziaria, constatiamo che i declassamenti previsti sono in sintonia con le medie storiche e notevolmente al di sotto dei periodi caratterizzati da massicce vendite di credito5.

Nel complesso, il quadro appare più ottimista per la leva societaria, se valutata utilizzando parametri più diversificati e in un contesto che tenga conto dei cambiamenti avvenuti nell’ultimo decennio in merito alle procedure di emissione del debito.

 

Per i termini chiave, consultare il glossario

 

 

fonti.

1La leva finanziaria misura il prestito relativamente al reddito, agli utili societari o al PIL di un paese. La leva privata misura il debito relativamente a un reddito privato. La leva societaria misura generalmente il rapporto tra il debito di un’impresa e gli utili (ad esempio l’EBITDA). La leva pubblica è generalmente misurata dal rapporto tra prestito statale e PIL.

2 Fonte: Factset, WorldScope, LOIM. Rapporto tra debito societario statunitense e PIL da marzo 1988 a marzo 2019. Le performance passate non sono indicative di risultati futuri.

3 L’EBITDA si riferisce agli utili di un’impresa al lordo di interessi, tasse, svalutazioni e ammortamenti.

4 Si riferisce a coefficienti alternativi di leva finanziaria tra debito e valore d’impresa e tra interesse ed EBITDA da dicembre 1989 a gennaio 2019. Fonte Factset, WorldScope, LOIM. Le performance passate non sono indicative di risultati futuri.

5 Sulla base di un periodo di regressione dal 1990 a gennaio 2018. Fonte: Factset, WorldScope, Indici Bloomberg Barclays, Moodys, calcoli LOIM.

Informazioni importanti.

Il presente documento è stato pubblicato da Lombard Odier Funds (Europe) S.A., una società per azioni di diritto lussemburghese avente sede legale a 291, route d’Arlon, 1150 Lussemburgo, autorizzata e regolamentata dalla CSSF quale Società di gestione ai sensi della direttiva europea 2009/65/CE e successive modifiche e della direttiva europea 2011/61/UE  sui gestori di fondi di investimento alternativi (direttiva AIFM). Scopo della Società di gestione è la creazione, promozione, amministrazione, gestione e il marketing di OICVM lussemburghesi ed esteri, fondi d’investimento alternativi ("AIF") e altri fondi regolamentati, strumenti di investimento collettivo e altri strumenti di investimento, nonché l’offerta di servizi di gestione di portafoglio e consulenza per gli investimenti.
Lombard Odier Investment Managers (“LOIM”) è un marchio commerciale.
Questo documento è fornito esclusivamente a scopo informativo e non costituisce un’offerta o una raccomandazione di acquisto o vendita di titoli o servizi. Il presente documento non è destinato a essere distribuito, pubblicato o utilizzato in qualunque giurisdizione in cui tale distribuzione, pubblicazione o utilizzo fossero illeciti. Il presente documento non contiene raccomandazioni o consigli personalizzati e non intende sostituire un'assistenza professionale in materia di investimenti in prodotti finanziari. Prima di effettuare una transazione qualsiasi, l’investitore dovrebbe valutare attentamente se l’operazione è idonea alla propria situazione personale e, ove necessario, richiedere una consulenza professionale indipendente riguardo ai rischi e a eventuali conseguenze legali, normative, creditizie, fiscali e contabili. Il presente documento è proprietà di LOIM ed è rivolto al destinatario esclusivamente per uso personale. Il presente documento non può essere riprodotto (in tutto o in parte), trasmesso, modificato o utilizzato per altri fini senza la previa autorizzazione scritta di LOIM. Questo documento riporta le opinioni di LOIM alla data di pubblicazione.
Né il presente documento né copie di esso possono essere inviati, portati o distribuiti negli Stati Uniti d’America, nei loro territori e domini o in aree soggette alla loro giurisdizione, oppure a o a favore di US Person. A tale proposito, con l’espressione “US Person” s’intende un soggetto avente cittadinanza, nazionalità o residenza negli Stati Uniti d’America, una società di persone costituita o esistente in uno qualsiasi degli stati, dei territori, o dei domini degli Stati Uniti d’America, o una società di capitali disciplinata dalle leggi degli Stati Uniti o di un qualsiasi loro stato, territorio o dominio, o ogni patrimonio o trust il cui reddito sia soggetto alle imposte federali statunitensi, indipendentemente dal luogo di provenienza.
Fonte dei dati: se non indicato diversamente, i dati sono elaborati da LOIM.
Alcune informazioni sono state ottenute da fonti pubbliche ritenute attendibili, ma in assenza di una verifica indipendente non possiamo garantire la loro correttezza e completezza.
I giudizi e le opinioni qui espresse hanno esclusivamente scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di LOIM a comprare, vendere o conservare un titolo. I giudizi e le opinioni sono validi alla data della presentazione, possono essere soggetti a modifiche e non devono essere intesi come una consulenza di investimento. Non dovrebbero essere intesi come una consulenza di investimento.
Il presente documento non può essere (i) riprodotto, fotocopiato o duplicato, in alcuna forma o maniera, né (ii) distribuito a persone che non siano dipendenti, funzionari, amministratori o agenti autorizzati del destinatario, senza il previo consenso di Lombard Odier Funds (Europe) S.A. ©2019 Lombard Odier IM. Tutti i diritti riservati.