it

    global perspectives

    Riportare l’equilibrio nel capitalismo: il prossimo decennio

    Riportare l’equilibrio nel capitalismo: il prossimo decennio
    Florian Ielpo - Head of Macro, Multi Asset

    Florian Ielpo

    Head of Macro, Multi Asset

    Gli ultimi tre o quattro decenni hanno portato a enormi disparità in termini di ricchezza nel mondo sviluppato. Di fatto, la differenza tra i livelli più bassi e più alti di salari e ricchezza è la più grande dalla Prima Guerra Mondiale. Questo capitalismo asimmetrico è uno dei quattro principali eccessi dei tempi moderni, che crediamo − come anche la storia suggerisce − invertiranno il proprio corso.

     

    Da ricordare

    •    Come spieghiamo qui nella seconda parte della nostra serie “Il prossimo decennio”, gli squilibri sono il risultato di interventi attuati da governi e banche centrali, in particolare negli ultimi anni. Le disparità non sono sostenibili e abbiamo raggiunto il giorno della resa dei conti. 
    •    A nostro avviso, le misure necessarie per tornare alla simmetria sono probabilmente associate a un’inflazione più rapida e tassi di interesse più alti – parte del nuovo paradigma per i prossimi 10 anni. 
    •    Delineiamo in dettaglio come il mondo è stato modellato a partire dagli anni ’80 e le fonti e le ramificazioni del disallineamento tra salari e capitale. Quali sono i catalizzatori dell’inversione e quali cambiamenti possiamo attenderci nel passaggio a un’economia più equa? 

     

    Il grafico seguente, che utilizza i dati statunitensi del Pew Research Center, mostra come il divario di reddito tra le famiglie a reddito elevato e quelle a reddito medio e basso stia aumentando, mentre la quota detenuta dalle famiglie a reddito medio sta diminuendo.

     

    Cliccare sul pulsante per accedere al rapporto completo.