LO Portfolio Temperature Alignment Tool (LOPTA).

La transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima è uno degli elementi più importanti della rivoluzione della sostenibilità. In Lombard Odier abbiamo creato un solido sistema scientifico proprietario per analizzare strategicamente l’allineamento di tutti i nostri portafogli agli obiettivi in termini di temperature.

Lo strumento LO Portfolio Temperature Alignment  (LOPTA) ci consente di allineare i portafogli con le aziende meglio posizionate per sfruttare le opportunità della transizione climatica, nonché di identificare i rischi specifici e sistemici che gravano sulle aziende che non hanno compreso l’urgenza e la natura della transizione.

 

Esempio di allineamento alla temperatura dell'Azienda X 

 

5. Temperature-alignment_IT.jpg

Fonte: Analisi LOIM, a soli fini illustrativi

 

Gli impegni di decarbonizzazione stanno diventando legge in molti Paese e vengono adottati direttamente dalle aziende. Questo è coerente con i requisiti della transizione verso lo zero netto, che richiederà un’azione concertata da parte di tutti i settori economici. Tuttavia, la mancanza di norme e definizioni, la divulgazione di dati incompleti e una conoscenza limitata dei percorsi di decarbonizzazione specifici per i singoli settori e le zone geografiche hanno creato un contesto complesso per gli investitori sostenibili.

Crediamo sia d’importanza vitale monitorare la “traiettoria della temperatura” delle singole aziende che fanno parte dei nostri universi d’investimento. Questo significa valutare il loro grado di allineamento ai percorsi di decarbonizzazione impliciti negli obiettivi dell’Accordo di Parigi che puntano a limitare il riscaldamento globale a 1,5-2°C.

Ad esempio, è possibile che un'azienda con una traiettoria in linea con un risultato di 3°C stia effettivamente riducendo in qualche modo le proprie emissioni dirette e indirette di Co2 e di gas serra, ma è evidente che il ritmo della sua decarbonizzazione non le consentirà di soddisfare gli obiettivi fissati dall’Accordo di Parigi. Questo potrebbe determinare per la stessa azienda circostanze operative più restrittive, perdita di competitività, prospettive di crescita ridotte e irrecuperabilità (stranding) degli asset, tutte situazioni che avrebbero un impatto negativo sulla sua redditività futura.

Puntiamo ad aiutare i clienti a comprendere l’obiettivo e il percorso di decarbonizzazione delle società nei loro portafogli attraverso un’unica metrica facile da utilizzare.
 

notizie